DG VAL

appuntamenti

XVII Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico: a Paestum dal 30 ottobre al 2 novembre

Banner-BMTA2014La Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum (30 ottobre – 2 novembre 2014), giunta quest'anno alla XVII edizione, si conferma tra le più importanti occasioni di confronto internazionale sui temi della conservazione, della tutela, della valorizzazione e della fruizione del patrimonio culturale archeologico, che si rivolge all'area mediterranea.

In particolare l'archeologia rappresenta il filo rosso della memoria, da cui partire per un irrinunciabile momento di confronto e di dialogo tra culture differenti che hanno una tradizione millenaria di intense relazioni.

L'appuntamento di Paestum, una delle più importanti colonie della Magna Grecia, è anche un'occasione per porre al centro dell'attenzione internazionale lo straordinario patrimonio archeologico italiano e, in particolare, quello delle regioni del Mezzogiorno d'Italia, connotato da eccellenze assolute e da itinerari di particolare suggestione: attrattori essenziali da valorizzare ulteriormente e promuovere, in ambito internazionale, per orientare verso l'Italia flussi sempre più consistenti di turisti.

Il turismo culturale rappresenta un settore economico in forte espansione e può effettivamente rappresentare un volano di primo piano per uno sviluppo pienamente compatibile della Nazione.

L'azione del Ministero, che solo da alcuni mesi si occupa contestualmente di patrimonio culturale e di turismo, sarà sempre più rivolta a definire una rete strutturata di servizi efficienti, in grado di soddisfare pienamente le esigenze di un pubblico internazionale, di produrre risorse, di attivare nuove occasioni di lavoro qualificato, di incentivare la creatività, ma anche di educare alla cultura le nuove generazioni che di questo patrimonio saranno i custodi intelligenti e sensibili.

Per ulteriori informazioni:
www.bmta.it

Sfoglia l'opuscolo

Programma incontri Stand MiBACT

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn