DG VAL

campagne 2010-2012

Campagne 2010-2012

Torna all'elenco generale

Settimana della Cultura 2010

 

Dal 16 al 25 Aprile il MiBAC promuove la Settimana della Cultura, un grande appuntamento a carattere nazionale che apre gratuitamente le porte di tutti musei, aree archeologiche, archivi, biblioteche e monumenti statali ai cittadini italiani e stranieri. Per questa occasione il MiBAC ha scelto di promuovere la manifestazione attraverso una campagna di comunicazione capillare e di sicuro impatto puntando sui diversi media disponibili:

  • Per facilitare l’orientamento e la scelta di turisti e visitatori sono stati predisposti dei desk informativi in diciotto stazioni ferroviarie su tutto il territorio nazionale, dove, grazie ad un accordo con il Miur, gli studenti di molti istituti alberghieri italiani informeranno e orienteranno i viaggiatori, distribuendo gratuitamente un giornale-guida stampato in 500.000 copie che raccoglie tutti gli eventi proposti, divisi per regione.

  • Nel fine settimana del 16, 17 e 18 aprile, al momento dell’entrata in campo delle squadre di calcio di serie A, gli allenatori avranno al collo una sciarpa dell’evento, mentre quindici bambini con indosso una maglietta con il logo della manifestazione esporranno sul terreno di gioco un maxi striscione dedicato. Infine gli speaker dei dieci stadi coinvolti annunceranno l’iniziativa a tutti gli spettatori, ribadita poi attraverso i maxi schermi.

  • Il MiBAC riceve il supporto di Reti Amiche: grazie ad un accordo con Gruppo Intesa, Ferrovie dello Stato, Unicredit, Vodafone, IBM, ISED e Finmeccanica la Settimana della Cultura avrà visibilità su sportelli bancomat, applicazioni per cellulari e siti intranet.

  • E’ stato realizzato uno spot televisivo e radiofonico a più soggetti per sensibilizzare il maggior numero di persone a riscoprire e a riappropriarsi dell’immensa ricchezza del patrimonio artistico italiano, quale via privilegiata di accesso all’identità e alle meraviglie del Paese.

  • Lo spot video intende giocare sul concetto chiave della gratuità associando in modo semantico e altamente significativo due immagini: la prima di natura quotidiana e ordinaria, la seconda connotata da un’opera di indiscutibile pregio e valore artistico. Il confronto ravvicinato di queste due soggetti vuole far risaltare in modo evidente la straordinaria opportunità di poter essere spettatori e protagonisti di entrambe le dimensioni, invogliando così a completare l’esperienza ordinaria con quella della visita ad un luogo d’arte, specie perché mai così facilmente accessibile come in quella settimana.

    Il claim della campagna è il seguente: “Stai guardando gratis una scena qualsiasi. Allo stesso prezzo puoi guardare un Canova”. Lo spot video andrà in onda sulle reti RAI dal 20 al 25 aprile 2010 e sui principali canali italiani e stranieri ed i circuiti nazionali di Grandi e Cento Stazioni, Aeroporti, Metropolitane di Roma e Milano.

    Grazie ad una convenzione con RadUni, l’associazione che riunisce le principali web radio degli Atenei italiani, lo spot audio della “Settimana della Cultura”, arricchito da interviste con diversi esponenti della cultura italiana scaricabili attraverso podcast dedicati, sarà irradiato per tutta la durata della manifestazione su 35 emittenti universitarie.

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn