DG VAL

Promuovere accordi con soggetti pubblici privati per ampliare il patrimonio museale

La strategia adottata dalla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale per incrementare l’offerta nei luoghi della cultura statali mira ad estendere il grado di fruibilità dei musei e dei siti culturali, secondo un approccio che interpreti le esigenze del maggior numero possibile di persone.

Gli interventi prendono avvio dall’analisi delle fasce di utenze differenziate in modo da tenere in considerazione le esigenze di tutti, migliorando sia i servizi che la qualità delle informazioni offerte.

Una specifica azione finalizzata all’ampliamento del patrimonio museale riguarda il coordinamento sia delle acquisizioni, a trattativa privata, sia della ricezione in comodato di beni culturali di proprietà non pubblica (art. 44 del Codice dei beni culturali).

Nel primo caso, alla Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale è affidato il compito di assegnare le risorse di bilancio. Nel secondo caso si tratta, in primo luogo, di definire la procedura per la concessione della Garanzia di Stato (art. 48 del Codice dei beni culturali), sostitutiva dell’assicurazione commerciale, a copertura dei rischi connessi all’esposizione di beni culturali, di proprietà privata, presso i luoghi della cultura del MiBAC.

In entrambi i casi, si è ravvisata la necessità, in un dialogo costante con tutte le Direzioni Generali, di individuare un percorso unitario all’interno del Ministero per ricondurre singoli interventi ad un progetto complesso di valorizzazione del patrimonio culturale, sulla scorta di priorità e linee di azione condivise.

Di conseguenza, le priorità negli acquisti di beni culturali sono definite a seguito di una consultazione congiunta con tutte le Direzioni Generali, al fine di valutare l’effettiva incidenza culturale dei singoli acquisti. Analogamente per la ricezione di beni culturali in comodato, che impegnano l’immagine del MiBAC rispetto ai proprietari privati nella capacità di assicurare, in forme efficaci, la conservazione e la valorizzazione degli stessi, è stato istituito un gruppo di lavoro per definire linee guida che, sull’argomento, riconducano ad una unitaria  azione dell’Amministrazione in tutte le sue articolazioni territoriali.

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn