DG VAL

titolo notizie

5 X 1000, una firma per la cultura

LogoDall’anno finanziario 2012, una disposizione normativa, consente ai contribuenti di destinare una quota pari al 5 X 1000 dell’imposta sul reddito delle persone fisiche, al finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici (art. 23, comma 46 del decreto legge n. 98 del 06/07/2011,  convertito con modificazioni, dalla legge n. 111 del 15/07/2011).

Il patrimonio culturale italiano rappresenta un capitale unico al mondo;

la sua valorizzazione e promozione possono costituire un volano strategico per la ripresa economica del Paese e per creare nuove occasioni di sviluppo e lavoro.

Nel modulo per la dichiarazione dei redditi del 2013, relativo ai redditi 2012, è stato inserito un apposito riquadro che consente di destinare la quota del 5 X 1000 ai beni culturali, mediante una semplice firma, senza la necessità di ulteriori specificazioni e senza nessun aggravio economico.

Aiuta l’arte, la cultura e il paesaggio, dona il 5 X 1000: proteggi il passato e arricchisci il futuro.

5X 1000: ONLINE MODALITA’ PER ACCEDERE AL RIPARTO

Con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 30 maggio 2012, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del 5 giugno 2012, sono stabilite le modalità di richiesta d’inserimento nelle liste (apposito elenco tenuto dal Ministero) dei soggetti ammessi al riparto della quota del 5 X 1000 dell’Irpef.

I soggetti abilitati a richiedere l’inserimento nell’elenco devono essere:

  1. Enti senza scopo di lucro, legalmente riconosciuti;
  2. che realizzino, conformemente alle proprie finalità principali definite per legge o per statuto, attività di tutela, di promozione o di valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici;
  3. che dimostrino di operare in tale campo da almeno 5 anni e che abbiano realizzato, nel suddetto periodo, attività di tutela, di promozione e valorizzazione dei beni culturali o paesaggistici appartenenti a soggetti pubblici, ovvero aperti alla pubblica fruizione, di valore complessivamente almeno pari a 150.000,00 euro.
DOCUMENTI

icona pdfVersione integrale dell'avviso pubblico anno finanziario 2013

icona pdf5X1000 – Anno finanziario 2012 - Elenco ammessi e non ammessi al riparto

icona pdf5X1000 – Anno finanziario 2013 - Elenco ammessi e non ammessi al riparto

icona pdfDecreto Dirigenziale 26/09/2013 - ai sensi dell’art.4, comma 6 del dPCM 30.05.2012, modificato dal dPCM 4.10.2012, per il riparto della quota del 5 per Mille

icona pdf15/11/2013 - Elenco dei soggetti ammessi al beneficio per l’anno finanziario 2013, nonché di quello dei soggetti esclusi dal riparto, emanato con D.D. 08/11/13, conformemente alle indicazioni ex D.P.C.M. 4.10.12, art. 2, comma 1, lettera h.

icona pdfDecreto Direttoriale del 28/11/2013 con il quale la FONDAZIONE ARCHIVIO DIARISTICO NAZIONALE Onlus è stata riammessa al riparto della quota del cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche per l’anno finanziario 2013

icona pdfDecreto Dirigenziale del 10/04/2014 - Ai sensi dell’art.4, comma 7 del DPCM 30.05.2012, si pubblica il D.D. del 10-04-2014 in oggetto, che stabilisce il riparto della quota del 5 per Mille per l’anno finanziario 2012, a firma del Direttore Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Dr.ssa Anna Maria BUZZI, e relativo alle 13 proposte progettuali, come da elenco allegato al Decreto stesso

icona pdfDecreto Dirigenziale del 14/04/2014 - Ai sensi dell’art.4, comma 6 del DPCM 30.05.2012, si pubblica il D.D. del 14-04-2014, a firma del Direttore Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Dr.ssa Anna Maria BUZZI, riguardante l’elenco degli Enti e dei rispettivi progetti dell’anno finanziario 2013, e relativo a 17 proposte progettuali, ammesse al riparto della quota del 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche

 

PARTNER ISTITUZIONALI

Logo Reti Amiche


Reti Amiche

Logo AGID

 

Spot video

Diffusione

Logo file mp3Spot Radio

icona pdfLocandina

icona wordBanner

icona pdfCartolina

icona pdfSegnalibro

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn