DG VAL

Progetti e Interventi

Un ascensore per Michelangelo

L’obiettivo dell’intervento è la completa accessibilità di tutto il Complesso Museale delle Cappelle Medicee, al cui interno è collocata la Sagrestia Nuova con le opere di Michelangelo, attualmente limitato da numerose barriere architettoniche che rendono complicato l’accesso a un numero consistente di visitatori, come pure la realizzazione di nuovi e adeguati servizi che sostituiranno quelli attualmente collocati in un luogo accessibile unicamente tramite due rampe di scale strette e ripide.

Nelle immediate adiacenze dell’area di risulta, creatasi nel 1930 dopo la demolizione delle case addossate al complesso museale, sarà collocato, parzialmente nascosto da una muratura esistente, il nuovo ascensore che consentirà di collegare i tre livelli del museo: il piano di ingresso, il livello inferiore dei servizi e il livello superiore della grande Cappella dei Principi.

Al primo piano, nel corridoio di collegamento tra la Cappella dei Principi e la Sagrestia Nuova sarà posizionata una piattaforma elevatrice, appositamente progettata, che permetterà di superare l’attuale dislivello anche ai visitatori con esigenze specifiche.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Complesso di San Lorenzo: vista planimetrica; in evidenza le architetture di Michelangelo:
1.Controfacciata (tribuna delle Reliquie), 2.Sagrestia Nuova, 3.Biblioteca Laurenziana (sala lettura),

4.Biblioteca Laurenziana (vestibolo, ricetto).

 


L’immagine inerente al progetto è pubblicata per gentile concessione della Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le Province di Firenze, Pistoia e Prato.
Si ringrazia l’Arch. Vincenzo Vaccaro, responsabile di progetto.

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn