DG VAL

Studi, ricerche e indagini

Indagine sullo stato dell’arte e individuazione delle modalità per l’attivazione di una raccolta sistematica dei dati sulla conoscenza dei pubblici dei musei

LogoReferente DGVAL Servizio I  - Valorizzazione territoriale; arch. Silvia Patrignani

Soggetto incaricato: Fondazione Fitzcarraldo

Obiettivi e risultati attesi: La ricerca mira a ricostruire lo stato dell’arte a livello nazionale ed internazionale per disegnare un Sistema informativo sul pubblico dei luoghi della cultura e sulle modalità e le motivazioni della visita per il MiBAC, individuando un modello di rilevamento strutturato e sistematico atto a conoscere il pubblico e il non pubblico dei luoghi della cultura, indispensabile per programmare azioni di miglioramento della comunicazione dei contenuti e dei servizi e supportare le politiche di incentivazione alla visita.

Attivita': L’indagine produrrà innanzitutto lo stato dell’arte a livello nazionale ed internazionale sulle ricerche condotte per conoscere i visitatori e non visitatori dei luoghi della cultura, sistematizzando in particolare le indagini condotte in Italia negli ultimi 15 anni, comprese quelle realizzate dallo stesso MiBAC.

A conclusione della fase di indagine sarà prodotta una lettura critica del livello di adeguatezza, di relazione con il processo, di adeguamento agli standard museali, di confrontabilità, di effettivo supporto alla presa di decisioni e all’impostazione di politiche del pubblico a livello territoriale e di singolo museo.

Sulla base dei risultati dell’indagine verranno individuati, percorsi, metodologie e strumenti di ricerca e rilevamento che consentano al MiBAC di pervenire ad una strutturata e qualitativa conoscenza dei pubblici dei musei, al fine di indirizzare meglio le scelte strategiche di comunicazione e marketing.

Il rapporto finale conterrà indicazioni e linee guida per un sistema MiBAC per la raccolta ordinaria e sistematica dei dati sui visitatori, utile anche al miglioramento delle performance dei singoli istituti e luoghi della cultura.

Si provvederà  inoltre ad approfondire  il potenziale di conoscenza e di ascolto che le nuove frontiere digitali consentono in ambito museale.

Tempistica e stato di avanzamento: dicembre 2010-giugno 2011.

Condividi su:

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn